Simonetta Vaccara Reynaud


Nel 1970 a nove anni supera il concorso per entrare all’Accademia del Teatro Massimo di Palermo, direttore artistico Ugo Dell’Ara. Continua i suoi studi a Palermo sotto la guida di Ludwig Durst. A diciassette anni si trasferisce a Cannes, nella famosa scuola di Rosella Hightower, dove studia con il maestro José Ferran, Rosella Hightower, Jan Nuyts, Voytek Lowsky e Claudie Winzer. Sempre a Cannes studia danza contemporanea, tecnica Martha Graham, e modern-jazz con Monica Saez.Rientrata in Italia, partecipa all’audizione del “Corso di Perfezionamento per Giovani Talenti Italiani” al teatro Romolo Valli di Reggio Emilia, direttore artistico Vittorio Biagi.


Durante il corso di perfezionamento ha la possibilità di studiare danza classica con Victor Litvinov, Elisabetta Terabust e Patricia Mc Bride, danza contemporanea con Amedeo Amodio, e afrodance con Bob Curtis. 
Nel 1980 vince l’audizione come stagista presso “The American Ballet School” e “David Howard School” a New York, dove rimane per un anno, con l’opportunità unica di studiare anche storia del Musical Americano, coreografie originali dei più famosi musical e tip-tap.
Dal 1981 al 1988 lavora come ballerina professionista nei teatri italiani e compagnie.


Teatro R. Margherita di Genova: danza i balletti “Persephone e Orpheo” di Strawinsky, coreografo Loris Gaj; “Giselle” dal repertorio classico, con prima ballerina l’étoile internazionale CARLA FRACCI.
Teatro Comunale di Bologna, direttore artistico signora Mazzucchelli: danza balletti dal repertorio classico e contemporaneo;
Teatro Rocca Brancaleone di Ravenna: danza “l’Aida” di Verdi, con la prima ballerina Maria Grazia Garofoli (oggi direttrice artistica dell’Arena di Verona).
Teatro Biondo di Palermo, direttore artistico e coreografo Vittorio Biagi: danza e recita nell’opera teatrale “Il Mercante di Venezia” di William Shakespeare.


Compagnia di Danza contemporanea e Jazz Renato Greco a Roma: danza come solista coreografie di molteplici stili, tra cui “Donna Laura di Carini” e “Malgrè Tout”. Durante quegli anni ha la possibilità di perfezionare il suo stile classico e moderno con i maestri e i coreografi che hanno fatto la storia della Danza dagli anni ’70 agli anni ’90.
Tra i maestri che hanno segnato la sua vita, José Ferran per lo stile classico puro, Victor Litvinov per la forza atletica e la velocità delle pirouettes, Carla Fracci per averle insegnato che “danzare è pura arte”, David Howard da cui ha appreso il nuovo stile americano, Matt Mattox che le ha insegnato il puro stile jazz.


Nel 2005 fonda la scuola “ARTEDANZA” come centro di formazione professionale, con l’intento preciso di creare qualcosa di unico ad altissimo livello tecnico e artistico. Innumerevoli sono oggi i premi e i riconoscimenti ottenuti dalle giurie più prestigiose: ROBERT STRAJNER, collaboratore di Rudolf Nureyev , per due anni consecutivi ha elogiato e premiato il suo lavoro, riconoscendole grandi meriti artistici; Pompea Santoro, prima ballerina del “Cullberg Ballet”, oggi coreografa internazionale, Margherita Smirnova, prima ballerina del Bolshoi, Frederic Olivieri, direttore artistico della Scala di Milano, Raffaele Paganini e Luciana Savignano, ètoile internazionale, hanno premiato ed elogiato Artedanza e la sua coreografa.


Oggi Simonetta Vaccara Reynaud è invitata a tenere lezioni di danza classica nelle migliori scuole d’italia.





Simonetta Vaccara Reynaud