Valerio Longo


Nato a Roma nel 1976, si diploma al Liceo Coreutico di Torino. Durante i cinque anni di studio partecipa ad alcune produzioni della Compagnia del Teatro Nuovo di Torino debuttando ne Il tango delle ore piccole di Robert North. Studia in seguito con Robert Strayner, Luc Buy, Irina Rosca, George Bodnarciuk. Nel 1992 partecipa, vincendolo, al concorso “Giovani talenti” di Chiavari e al Concorso “Città di Rieti” (3° posto). Nel 1996 vince il concorso “Vignale Danza”.
Nel ’98 lavora come solista nella compagnia Danza Prospettiva di Vittorio Biagi e successivamente entra a far parte del Balletto di Toscana e dall’autunno 2001 in Aterballetto.
Nel 2004 crea assieme a Adrien Boissonnet e Beatrice Mille Il corpo che narra. Trasformazioni. Nel 2005 è autore di Pororoca e nel 2006 di Saminas, entrambe per Aterballetto.
Nel 2008 ha creato Hasmu per lo Scapino Ballet. Torna a creare per l’Aterballetto nel 2010 Minima sospensione, nel 2011 Indomato effetto, nel 2012 Short Rock, nel 2013 White Night e nel 2014 Nude Anime.





Valerio Longo